Crisi, Babbo Natale annuncia: “Per arrotondare farò anche lo SPAZZACAMINO”

Nonostante i recentissimi timidi ma rassicuranti dati sulla percentuale di disoccupazione in Europa, i morsi della crisi continuano a farsi sentire in tutto il territorio. Proprio a causa della ben nota e altrettanto odiata situazione economica europea, Babbo Natale ha deciso di convocare una conferenza stampa d’urgenza. Una volta che tutti gli esponenti delle maggiori testate giornalistiche internazionali (StrampaNews in primis) sono giunti in Lapponia, presso la Fabbrica di Regali e Cianfrusaglie posseduta da Babbo Natale, Viktor, il rappresentante di Santa Claus nonché anziano capomastro degli elfi che lavorano per lui, ha annunciato agli inviati che “il suo Superiore” (come l’ha definito egli stesso) ha preso la decisione di svolgere, contemporaneamente al mestiere di “postino d’eccezione”, anche quello di spazzacamino. Così facendo, potrà arrotondare il suo misero stipendio da “postino d’eccezione” (consistente in bicchieri di latte, biscotti o arance) guadagnabile solo nella stagione invernale, prendendo due piccioni con una fava: mentre, infatti, sarà intento a consegnare i regali attraverso i camini di milioni di abitazioni, durante la notte del 25 Dicembre, potrà contemporaneamente pulire la canna fumaria delle stesse dimore.

SOPRA: Babbo Natale nello svolgimento della sua nuova mansione.
SOPRA: Babbo Natale intento nello svolgimento della sua nuova mansione.

Naturalmente il servizio aggiuntivo di spazzacamino sarà disponibile solo per le abitazioni che lo richiedono. Dunque il giornalista di StrampaNews inviato in Lapponia ha prontamente domandato a Viktor quale potesse essere il metodo attraverso il quale selezionare le abitazioni che vogliono la propria canna fumaria pulita da Santa Claus. Il vice di Babbo Natale ha replicato che bisognerà esporre sul tetto un panno fosforescente, visibile quindi anche di notte. Quello sarà l’indizio che farà capire a Babbo Natale che il comignolo di quella residenza andrà pulito durante la discesa.

Il compenso per la mansione svolta, fa sapere Babbo Natale, dovrà consistere in 50 € contenuti in una busta chiusa posata sul tavolo. A suo dire, quei soldi sarebbero quelli spesi per il fieno dato alle renne affinché trainino la sua slitta su tutta l’Europa. Ma sarà veramente così? È più conveniente Babbo Natale o un normale spazzacamino? Il verdetto per questo amletico dubbio lo lasciamo a voi StrampaLettori.

 

Annunci

Di' la tua

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...